L’arte di saper dire bene le cose

L'assertività è una capacità tanto utile quanto rara, eppure si può apprendere...

L’arte di saper dire bene le cose

L’assertività è una capacità tanto utile quanto rara, eppure si può apprendere…

L’altro giorno, mentre stavo curiosando tra uno scaffale e l’altro, una bimba ha attirato la mia attenzione. Sua mamma stava cercando di farle provare un paio di scarpe e si stava lamentando con lei per la sua poca collaborazione. Di punto in bianco, con tono gentile, sorridente e disarmante, la piccola le rispose: “Lo so che queste scarpe ti piacciono molto mamy… Ma a me non piacciono per niente! Per favore, non le comprare, perché io non le voglio mettere!”.

L’assertività è quell’abilità che ci permette di affermare i nostri bisogni, pensieri ed emozioni, in modo sereno, nel totale rispetto di noi stessi e del nostro interlocutore. È sempre un’espressione di calma: non abbiamo la necessità di urlare per farci sentire, o al contrario tacere per evitare di sentirci giudicati.

È una capacità tanto utile ed apprezzata quanto rara e difficile da trovare! Sono poche le persone in grado di comunicare davvero in modo assertivo. La maggior parte di noi spesso deraglia verso l’aggressività, la manipolazione o l’accondiscendenza.

Ma perché accade? Cosa rende così difficile esprimere i nostri bisogni per quello che sono? E poi, l’assertività è una capacità acquisita o si nasce così?

È dimostrato che molte emozioni sono effettivamente innate: paura, rabbia, gioia, stupore… E lo sono anche molti comportamenti, come il linguaggio!

Possediamo, infatti, l’istinto che ci spinge ad acquisire automaticamente la lingua parlata nell’ambiente in cui stiamo crescendo.

Tuttavia, Il governo del nostro comportamento sociale pare che non sia innato, ma appreso! All’inizio, reagiamo in modo istintivo agli stimoli esterni e l’educazione e l’esperienza andranno a formare degli schemi di comportamento, che poi replicheremo da adulti.

La parte più istintiva, infatti, è collegata alle reazioni primarie, di attacco e fuga, e vengono guidate dal nostro cervello primordiale. Entrambe sono pertanto reazioni disponibili in tutte le persone, anche se, in base all’esperienza una potrebbe diventare predominante rispetto all’altra.

L’assertività, invece, è uno schema comportamentale di tipo superiore. Dobbiamo superare il binomio aggressività/passività, per sviluppare strategie comportamentali evolute e apprendere appunto a comunicare in modo assertivo.

Ma se è possibile apprendere ad essere assertivi, come mai è una qualità rara? Perché per potenziare la nostra assertività è necessario intraprendere un viaggio alla scoperta di noi stessi, di come funzioniamo, di cosa ci rende felici e cosa ci spaventa, di quali sono le nostre convinzioni rispetto a noi e al mondo, di quali sono i nostri talenti e i nostri limiti, le nostre peculiarità e le nostre mancanze. Significa smettere – una volta per tutte -, di svalutarci o sopravvalutarci e iniziare ad osservare come siamo fatti realmente.

È un viaggio lungo e, a tratti, potrebbe talvolta essere un po’ scomodo… Ma è sempre ricco di meravigliose scoperte che ci portano ad essere ogni giorno un po’ più forti, più sicuri, più confidenti, più in armonia con noi stessi, con il nostro corpo, la nostra mente, il nostro cuore e, in definitiva, il nostro spirito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Enter your keyword